| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 20 Giugno 2019




Abellium Pride, il primo pride irpino accompagnato da due madrine d’eccezione: Eva Grimaldi ed Imma Battista

Antonio de Battista “Sarà una marcia per ribadire la cultura del rispetto”

abellinumPeople have the power, questo lo slogan che accompagna il primo pride irpino:l’Abellinum Pride. “Siamo in ritardo di 25 anni rispetto al primo pride italiano ma ci siamo – esordisce Antonio di Padova de Battista, vice presidente dell’associazione Apple pie, l’amore merita- noi manifestiamo soprattutto per parlare alle persone della cultura del rispetto. Noi siamo contro ogni discriminazione”. Un evento che gode di due madrine d’eccezione Eva Grimaldi ed Imma Battista che, dopo la loro unione civile hanno deciso di aderire a questa manifestazione.

La marcia si terrà questo 15 giugno ad Atripalda, vicino Avellino e primo concentramento urbano nell’Avellinese, l’appuntamento è per le ore 16:00 in Piazza Umberto I, dove partirà il corteo che si riverserà lungo Via Piazza. “L’abbiamo chiamato Abellinum, il nome antico di Atripalda, per segnalare il legame con il passato e con la storia che noi sentiamo in questa manifestazione.”.

Insieme alla folla che attraverserà Atripalda anche una mostra itinerante, portata dai ragazzi dell’associazione Apple Pie+ intitolata “abbiamo fatto 30 e facciamo 31”, 31 immagini che ritraggono persone che hanno cambiato la loro vita ed il mondo. La mostra sarà poi regalata al Comune di Atripalda che la terrà in mostra permanente nei loro locali.

“Questa giornata vuole anche ricordare le persone che prima di noi si sono battuti per i diritti e contro la discriminazione. Quest’anno abbiamo scelto come logo Silva Rivera, la prima trans a ribellarsi a violenze poliziesche nel 1969. Tutto iniziò con il lancio di una bottiglia. Una bottiglia che ha segnato l’inizio del movimento.” continua Antonio de Battista. Vitasnella, in memoria di quell’iconico lancio di bottiglia, ha deciso di sponsorizzare la manifestazione regalando all’Abellinum Pride 3200 bottiglie d’acqua.

abellinum1

Imprese, personalità dello spettacolo e della televisione, l’Abellinum Pride sta raccogliendo moltissime adesioni e sostegni anche dal mondo dello spettacolo e dal mondo accademico, l’hashtag #AbellinumPride è stato sfoggiato da molti sostenitori, tra di loro anche ò Zulù, ex frontman dei 99 posse.

 “Abbiamo scelto lo slogan People Have The Power per ribadire che noi tutti abbiamo il potere di cambiare le cose – continua Antonio de Battista – non più tardi del 25 maggio scorso ad Avellino è stato registrato l’ennesima violenza a discapito di una coppia omosessuale. Si stavano solo tenendo la mano. È importante quindi scendere in piazza. Non per fare una carnevalata come è spesso definita. Ma non si tratta di questo, si tratta del bisogno di riaffermare il fatto che la nostra comunità è ancora sotto attacco, vittima di discriminazioni e violenze. Stiamo solo cercando di riaffermare la cultura del rispetto, che è la chiave di tutto. Il fatto di dirsi che ogni persona e la sua identità hanno un posto nella società”.

Ad accompagnare la marcia ci sarà infatti anche un’altra madrina d’eccezione, Filomena Lamberti, la coraggiosa donna vittima di violenza per mano del marito che una notte le ha gettato sul volto una bottiglia di acido, sfigurandola pesantemente. La sua presenza ribadisce il messaggio dei giovani Irpini “poco importa chi sei, la discriminazione è insopportabile”.

abellinum 2