| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 19 Agosto 2019




La V edizione della LINEA DEL CUORE, presentazione in sala Rari della Biblioteca Nazionale

lineadelcuoreSiamo giunti alla V Edizione della LINEA DEL CUORE. Questi ultimi mesi sono stati ricchi di impegni (da Arte Reclusa all'Expo) e fermento culturale, anche se con non poche difficoltà, dovute alle tante attività in essere ma anche allo stato di precarietà del lavoro degli Operatori- Educatori Sociali.

Lunedì 13 MAGGIO insieme ad Enti ed Associazioni presenteremo la metodologia, basata su Cultura ed Arte, nella Sala Rari della Biblioteca Nazionale. Un appuntamento organizzato dagli operatori della Salute Mentale di Napoli per aprirsi al territorio e creare connessioni con le realtà presenti in città, che vuole essere occasione di confronto sulla sofferenza psichica e sul concetto di “riconoscimento della persona”.

lineadelcuore 1

Operatori- Educatori Sociali del consorzio Gesco ed Eracoop, insieme al lavoro scientifico e medico dei professionisti in carico alle UOSM portano avanti anche una parte importante del compito relativo alla Relazione di aiuto e alla Cura, quale l’attivazione della Rete e la Ricerca di sempre nuove opportunità di Integrazione ed Inclusione.  I ragazzi/e partecipanti ci regaleranno lunedì un'anteprima dello Spettacolo Ofelia- Secondo movimento di Studio, negli appartamenti privati di Ferdinando e Maria Teresa che debutterà al festival Contemporanea/Mente all'Oasi Astroni il 18/19 maggio.

Un ringraziamento particolare al Direttore del DSM Dott. Maurano per la fiducia accordataci, ai CDR 24/25/27/29/30/33 e alla  SIR La Tarantola, a tutti i responsabili  e a tutto il personale, alle dott.sse del Comitato scientifico Occhiuzzi e D'Aietti , agli Educatori (Lucia Ferrentino, Renata Wrobel, Rosario Nasti, Gianluigi Vacca, Rino La Rocca, Pina Bevilaqua, Maria Tamborra, Laura  De Marchi, Maria Petruzzi,Salvatore Moscatiello, Mariana testa,Arianna Lambiase), infine a tutti gli Enti e le Associazioni coinvolte.

Eva de Prosperis