| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 17 Ottobre 2019




Pensa alla tua salute: quando la prevenzione inizia da bambini

prevenzioneSecondo l'Organizzazione Mondiale alla Sanità il buono stato di salute è rappresentato dal benessere psichico-fisico e sociale e non dalla semplice assenza di malattia. Tuttavia, paradossalmente, la grande disponibilità di cibo e la sempre più diffusa sedentarietà hanno modificato i nostri stili di vita determinando l'aumento dell'incidenza di alcune delle principali patologie.

Da questi dati, che suonano come campanello d’allarme, parte la campagna 

 "Pensa alla tua Salute"  che sofferma l'attenzione sulla prevenzione primaria e secondaria, agendo sulla correzione di stili di vita errati e sollecitando e consigliando i percorsi più idonei ai diversi soggetti. Il progetto, che coinvolge diverse fasce d’eta partendo dall’età scolare,  agisce su 3 temi di rilevanza mondiale: l'obesità in età pediatrica, la prevenzione del tumore al seno e il prevenire l'uso di antibiotici in otorinolaringoiatria.

L'aiuto clinico, in molti casi, non riesce ad essere realizzato nella pratica quotidiana ed è per questo che "Pensa alla tua Salute" 2019  prevede anche un supporto psicologico di alto spessore. L’argomento riguarda tantissimi bambini e giovani, partendo proprio dal periodo dell’infanzia, quando i nostri figli iniziano la scuola dell’infanzia e la primaria. « Pensa alla tua salute – spiega il dott. Daniele Grumiro, ideatore e curatore della campagna di prevenzione-  oltre ad agire sulla popolazione adulta vuole agire sulle fascie di etâ più giovani al fine di mantenere uno stato di salute a lungo termine».A coadiuvare l’attività ambulatoriale gratuita, prevista nello studio Dg medical di Napoli fino al 30 aprile, un pool di medici specialisti che si alterneranno nei vari ambulatori: il dott. S. Mele specialista in chirurgia generale- chirurgo senologo-chirurgia oncoplastica ricostruttiva ed estetica della mammella, la dott.ssa A. Romano specialista in pediatria- dipartimento di pediatria UOSD neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale AOU Federico II Napoli, dott.ssa M. Serio psicologa - psicoterapeuta- specializzata in psicoterapia relazionale familiare, dott.ssa S. Sicignano -Specialista in otorinolaringoiatria.
«Il tumore al seno- spiega il dottore Daniele Grumiro - rappresenta il principale tumore femminile e negli ultimi 15 anni si è registrato un aumento dei casi ogni anno, ma il dato positivo è che si riduce sempre più la mortalità. Una riduzione resa possibile soprattutto per la maggiore attenzione delle donne ai controlli periodici. Altro dato importante, in particolare per la regione Campania, è l'obesità infantile dove un bambino su quattro risulta essere obeso. Un bambino obeso, se non trattato ha un'alta possibilità di esserlo anche da adulto. Altra situazione allarmante è l'utilizzo inappropriato degli antibiotici, che rappresenta una delle emergenze sanitarie del terzo millennio. L'abuso di antibiotici- conclude Grumiro- crea ceppi di batteri resistenti al trattamento, portando così infezioni comuni, curate efficacemente da decenni, a essere nuovamente letali per i soggetti che hanno appunto sviluppato la resistenza»