| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 23 Gennaio 2020




Don Loffredo riceve la laurea Honoris Causa in Architettura

loffredoDopo tre mesi di attesa e un’istruttoria approfondita del Ministero dell’Istruzione e poi il prete instancabile della parrocchia della Sanità ha ricevuto la laurea Honoris causa, chiesta dal Miur l’Ateneo Federico II su proposta del Dipartimento di Architettura.

Non è ancora certa la data ma dal Ministero dell’Istruzione è arrivata la notizia ufficiale su carta stampata."Gli architetti cosa fanno? Costruiscono edifici” dice il rettore dell’università di Architettura Gaetano Manfredi “Ma a volte si dimentica che per costruire un palazzo o una grande casa, ci vuole prima una comunità, e mi pare che questo sia il cuore della motivazione per un’iniziativa che è ben poca cosa rispetto a quello che padre Loffredo, insieme ad una rete, ha messo in campo”.

Padre Loffredo, al secolo Don Antonio Loffredo, parroco della Basilica di Santa Maria della Sanità, conosciuta a Napoli come la Chiesa di San Vincenzo ò Monacone, dal 2001. Don Loffredo è conosciuto da tutti nel quartiere napoletano della sanità, laici e credenti, perché don Loffredo è un parroco urbano, nel senso che gran parte del suo lavoro lo fa per strada. Ascoltando ed aiutando.

Grazie al lavoro instancabile del parroco, un grande bene culturale stato lentamente restituito alla comunità: le catacombe di San Gaudioso ed il convento adiacente e le catacombe di San Gennaro e la Chiesa adiacente. Questo lavoro, enorme, è stato realizzato grazie all’organizzazione parrocchiale assistito da un gruppo di professionisti.

“Rendere agibili le Catacombe ha significato tanto ma tanto lavoro materiale. – ha detto il parroco- ha significato ripulirle, illuminarle, creare i vari percorsi ma anche studiarle per produrre materiale informativo, creare la cultura per poterle gestire: chi visita le Catacombe vuole conoscerne la storia ed i nostri ragazzi la devono conoscere”.

Eva de Prosperis

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale