| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 24 Agosto 2019




ARTienda, lo spazio eventi di Napoli dedicato alla solidarietà

artiendaNel quartiere napoletano del Vomero c’è un negozio un po’ diverso dagli altri : La Tienda Equo Solidale. Diverso perché oltre ad essere una boutique dove acquistare dei prodotti che esulano dal discorso capitalista, è anche uno spazio di dibattito, crescita, incontro completamente dedicato al mondo della Solidarietà. ARTienda è l’iniziativa immaginata da Salvatore d’Amico, ex insegnante e volontario, e sua figlia         Laura. La loro volontà è quella di portare il discorso della solidarietà sulle bocche di tutti nel quartiere, svegliare le coscienze.

Tutti gli eventi di ARTienda sono gratuiti ed ad ingresso libero “Offriamo anche la tisana ai nostri ospiti” racconta sorridente il sig.D’amico “è un grande sforzo da parte nostra, ma abbiamo come obiettivo quello di cercare di ritrovare l’umanità in questi tempi bui. Viviamo in uno stato di alienazione completa, abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa”.

ARTIENDA1

Domani 12 febbraio in questo curioso spazio del Vomero ci sarà l’evento Storie di Napoli, animato da un gruppo di trenta ragazzi che ha come passione la divulgazione della cultura napoletana attraverso ogni forma di arte: dalla scrittura al disegno, passando per la fotografia. Il nostro gruppo non ha capi; non ci sono partiti, non ci sono finanziatori e sosteniamo tutto di tasca nostra.  Sono studenti, dottorandi, napoletani indipendenti, orgogliosamente liberi da ogni influenza, condizionamento o programma politico. Storie di Napoli non è un giornale e mai lo sarà. Sono gruppo di amici che raccontano ed esplorano l’anima di Napoli. Oltre a Federico Quagliuolo, fondatore del gruppo, saranno con noi Roberta Montesano, Cristina Bianco, Andrea Andolfi e Laura Capuano.Tutto con tema centrale la solidarietà. Storie di Napoli, Martedì 12 febbraio ore 18 - Ingresso Libero, nello Spazio eventi ARTienda de La Tienda Bottega Equosolidale, siamo al Forum Scarlatti a Napoli (Vomero).

Eva de Prosperis