| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube

Roghi al campo rom: salute a rischio. Il sindaco ordina lo sgombero

rogo campo romIn seguito ai roghi che si sono verificati il 27 agosto, il sindaco di Napoli ha ordinato lo sgombero per la messa in sicurezza del campo rom di via Cupa Perillo, a Scampia.

De Magistris, in particolare, ha firmato un’ordinanza con cui le competenti Direzioni centrali Ambiente e Patrimonio del Comune di Napoli devono provvedere all’immediato intervento di messa in sicurezza e predisporre le misure per la successiva rimozione dei rifiuti combusti, presenti nell’area interessata dall’incendio, attraverso ogni idonea azione ritenuta efficace.

Con la stessa ordinanza, la direzione Centrale Welfare del Comune di Napoli d’intesa con il Servizio comunale di Protezione Civile e la Polizia Locale dovranno provvedere al trasferimento temporaneo della popolazione insediata nell’area interessata dall’incendio in siti da individuarsi, con le opportune cautele, nel rispetto della dignità delle persone e delle esigenze quotidiane e di vita di relazione. Infine, all’Arpac toccherà estendere il monitoraggio sulla qualità dell’aria alle aree circostanti, in primis i luoghi più sensibili, come quelli a destinazione scolastica, relazionando con cadenza giornaliera sui dati rilevati e sul superamento dei relativi valori-soglia, affinché l’ASL valuti la necessità di adottare eventuali ulteriori provvedimenti.  All’assessore al Welfare il compito di istituire un tavolo permanente per la verifica e l’attuazione dell’ordinanza.

La decisione arriva a seguito di sopralluogo igienico-sanitario effettuato nell’area il giorno 28 agosto, da cui veniva riscontrata “una gravissima condizione igienico-sanitaria per la presenza di fumo proveniente dai roghi non ancora esauriti, di ingenti accumuli di rifiuti di diversa origine, carcasse di automobili bruciate”, constatando, altresì, la sussistenza di “odore acre ed aria irrespirabile”. Così interviene il sindaco di Napoli, in qualità di massima Autorità sanitaria, visto il grave pericolo per la salute pubblica degli abitanti della zona e dopo la riunione in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la Prefettura di Napoli del 30 agosto.

News

neuvoo
animo afronapoletano
output 9SRciO
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
amicar 500
 
 
Una sezione interamente dedicata a ciò che accade a Napoli ma anche alle opportunità di vivere in maniera "sociale" la città.