| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 20 Febbraio 2020




Scampia Trip Tour: in bus tra le Vele

124992 mdSi chiama Scampia Trip Tour ed è stato ideato da Daniele Sanzone, leader del gruppo musicale degli ‘A 67 (nato nel cuore del quartiere), insieme con Ciro Corona dell’associazione (R)esistenza Anticamorra, entrambi curatori dell’antologia di racconti e testimonianze, Scampia Trip (2010).

È un itinerario alla scoperta delle bellezze e delle storie di Scampia dentro e fuori dagli stereotipi: prevede visite guidate per cittadini e turisti alla scoperta del quartiere, iniziando dalle Vele,  per passare poi all’Officina delle culture “Gelsomina Verde”, ex edificio scolastico, oggi comunità alloggio per minori, laboratorio teatrale e scuola di musica popolare; al centro sociale sede dell’associazione Gridas, Gruppo Risveglio dal Sonno e infine nello Star Judo Club del maestro Gianni Maddaloni, padre di Pino, campione olimpico di judo a Sydney 2000 e nella scuola calcio Arci Scampia, guidata da Antonio Piccolo. Per il pranzo la sosta è facoltativa al Chikù, il primo ristorante italo-rom in cui la cucina napoletana e quella balcanica trovano una dimensione comune, coniugando linguaggi e stili diversi (culturali, artistici, educativi, gastronomici, sociali, economici), adatto a tutti. Tutte le associazioni coinvolte partecipano a titolo gratuito al progetto, che è nato in sinergia con l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e vede il sostegno dell’associazione Lions e dell’Aeroporto internazionale di Napoli che hanno contribuito all’acquisto della navetta che porterà i visitatori in giro per il quartiere. Presentato in Sala Giunta a Palazzo San Giacomo, lo Scampia Trip Tour si può prenotare sul sito www.scampiatriptour.it o mandando una email a info@scampiatriptour.it

Guarda il video della presentazione con l’intervista a Daniele Sanzone

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale