| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 30 Settenbre 2020




Apre Il Poggio

La buona cucina per l'impegno sociale 

il poggio 11 02 2016Apre giovedì 11 febbraio 2016 alle 15.00 Il Poggio, polo enogastronomico realizzato dal Gruppo di Imprese Sociali Gesco in un ex opificio che punta a riqualificare la periferia orientale di Napoli fungendo da punto di ritrovo per giovani e famiglie.

Nasce da un'operazione di riqualificazione urbana nella periferia orientale e aspira ad avere un grande impatto sociale il nuovo polo enogastronomico Il Poggio, che il Gruppo di Imprese Sociali Gesco apre il prossimo 11 febbraio a Napoli, in via Poggioreale 160/C. Il Poggio è ristorante, bar, pasticceria, laboratorio di produzione, market del cucinato e scuola di formazione ed è aperto anche di notte, accessibile ai bambini e alle persone con disabilità. Realizzato su un'area di circa mille e 500 metri quadri, con giardino annesso, occupa gli spazi di un ex opificio, riqualificati e restituiti alla città come punto di ritrovo per giovani e famiglie, oltre che di ristorazione.
Può accogliere mostre, presentazioni di libri, convegni, concerti e ospiterà  gratuitamente alle serate musicali giovani emergenti. Impiega nelle sue attività circa 60 persone, di cui 50 ragazzi e giovani, alcuni dei quali provenienti da situazioni di disagio. Tutti seguiranno i corsi della Scuola di formazione Gesco, per specializzarsi nelle professioni della cucina e dell’enogastronomia. Tra le figure che saranno formate quelle di pasticcere, sommelier, operatore del servizio bar, mâitre.
Al Poggio si mangerà bene a costi contenuti e sarà possibile acquistare pietanze e salse pronte anche a tarda ora.
Nel punto ristoro, l'offerta dei piatti tipici della tradizione napoletana come il ragù e la genovese, disponibili anche per l’asporto, si affianca a quella delle pietanze della cucina vegetariana e vegana, ai cibi da forno e da grill, a panini, pizze e kebab, ai prodotti da bar e pasticceria. I cibi, compresi i fritti, sono cotti a vista e potranno essere accompagnati dal vino delle migliori cantine italiane. I piatti da portar via conservano invariate le caratteristiche di qualità e gusto, grazie al sistema cook and chill, mentre la consegna a domicilio avviene in 30 minuti in qualunque punto della città.
L’iniziativa è co-finanziata da Fondazione Vodafone e Fondazione Con il Sud.

WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale