| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 7 Febbraio 2023




Epilessia, nasce l’associazione ECO

Epilessie campaniaTutelare i diritti delle persone con epilessia e delle loro famiglie. Questo l’obiettivo di ECO -Epilessie Campania ODV, neonata associazione napoletana che opera in tutto il territorio della Campania.

A dar vita all’associazione è stato un gruppo di persone vicine alla realtà sanitaria e alle problematiche sociali legate all'epilessia.  Il presidente Rossella Giaquinto, il vice presidente Anna Stilo, il segretario e tesoriere Maria Rosaria Annunziata, e i consiglieri Giancarlo Riviezzo e Sofia Stilo, hanno condiviso l’obiettivo di favorire la diffusione di una cultura libera da pregiudizi sociali per tutelare le persone affette da epilessie e i loro familiari. ECO rappresenta uno strumento per dar voce a chi non ha voce, per rompere il silenzio che mette in ombra chi  convive con l’epilessia. 

Già la scelta del logo evidenzia con forza la volontà degli associati: le mani che si uniscono, rappresentano il cerchio della solidarietà, che vuole promuovere azioni di sensibilizzazione e sostegno al mondo della scuola, al mondo del lavoro, a quello della sanità e a tutto il territorio. Significativa anche la rappresentazione donata da Marcella Maffioli Graphic Designer di Parma, professionista dalle ampie competenze tecnico creative, che l’ha realizzata proprio rappresentando le mani rivolte verso l’alto e i cuori da afferrare, obiettivo condiviso e da raggiungere tutti insieme.

Per ECO, che si avvale anche di un comitato scientifico presieduto dalla professoressa Leonilda Bilo, già coordinatrice della LICE (Lega Italiana Contro l’Epilessia) per la macroarea Campania e Molise e responsabile del Centro dell’Epilessia  della A.O.U. Federico II di  Napoli, Centro di Riferimento Regionale istituito con L.R. n.11 del 16 maggio 2006, sono tanti i temi da trattare e in cui si cimenterà l’associazione per aiutare e sostenere chi è stato e continua ad essere scoraggiato e, talvolta, emarginato a causa della patologia epilettica - e vanno dall'inserimento nel mondo del lavoro all'integrazione scolastica, dall’informazione su nuove terapie, alla promozione di interventi formativi, culturali e di sensibilizzazione sociale.

«Per dare una mano a chi ha bisogno di aiuto concreto – spiegano i rappresentanti di dell’associazione – ECO si farà portavoce presso i competenti organi regionali e locali per la promozione di leggi e per lo sviluppo di una cultura libera da pregiudizi sociali, perché solo se si è in tanti e si va tutti nella stessa direzione si può ottenere di più».