| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 20 Aprile 2021




Il presidente nazionale di Confedercontribuenti: basta con i ristori-elemosine

CARMELO FINOCCHIARO copia“I fatti di oggi dimostrano che la violenza certamente non è il miglior metodo utile per risolvere i problemi e per ottenere ciò che si vuole. E i fatti di Montecitorio non sono certamente apprezzabili – afferma il presidente nazionale di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro -, specie quando vengono manovrati da personaggi piuttosto discutibili.

Ma il punto è questo: il Governo non può far finta di niente! Non può promettere i pannetti caldi alla Piccola e Media Impresa italiana e alle attività commerciali, agli ambulanti, ai soggetti della ristorazione e del turismo, ma deve davvero finalmente finirla con le elemosine, perché anche gli ultimi ristori coincidono esattamente con delle vere e proprie elemosine ‘inutili’: sono soldi pubblici buttati al vento!”.

“Quanto ci vuole a capire – si chiede il presidente Finocchiaro - che bisogna intervenire subito con misure strutturali? E alla luce dei fatti di Montecitorio, il Governo lo faccia subito e non perda altro tempo, perché altrimenti potrebbe essere troppo tardi! Organizzazioni di categoria e sindacali non sempre saremo capaci di contenere e fermare quelle fasce di persone che stanno soffrendo e che hanno difficoltà, soprattutto adesso che agiscono sotto la manovra di gente che vuole strumentalizzare il problema, dando vita  ad azioni non tollerabili e non concepibili che nulla hanno a che fare con le proteste giustificate di chi è in difficoltà ed è in ginocchio. Allora già a partire dal decreto Draghi – ovvero quello che riguarda per intenderci le cartelle esattoriali e che riguarda pure i ristori - esso va modificato in sede di conversione, in Parlamento, ma davvero e definitivamente. E se ancora assistiamo all’agire non condiviso di certi partiti, come il Partito Democratico che si oppone alla soluzione reale dei problemi, veramente si rischia di scatenare tutto ciò che potrebbe mettere a repentaglio la democrazia. Basta a partiti composti solo da burocrati che non hanno minimamente alcuna dignità nel difendere la gente”.

“Si cambi regime – sostiene Finocchiaro - e non si mandino al MEF dei ragionieri a presiedere uno Stato complesso che invece ha bisogno di sviluppo. Siamo l’unico Paese in cui tentiamo di ragionare solo in termini regressivi e di fare appunto i ragionieri. Bisogna cambiare passo, ma subito. Non c’è bisogno di aspettare ed è inutile”.

Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale