| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 4 Dicembre 2021




Il Liceo Elsa Morante: una super scuola anche in DAD

liceo elsa moranteChe il Liceo Elsa Morante sia un luogo di sperimentazione e progettualità, capace di sviluppare e condividere una visione incentrata sulla creazione e il sostegno di opportunità di apprendimento continuo per tutti, oramai è chiaro.

Ma in questi giorni di per sé non semplici a causa dell’epidemia che costringe ancora a far ricorso alla didattica a distanza, la scuola è diventata una comunità solidale e collaborativa capace di affrontare, unita e compatta, qualsiasi difficoltà e imprevisto. Oltre 900 ragazzi sono stati coinvolti in eventi e progetti ideati e organizzati dagli studenti stessi.

“L’ennesima prova della validità dell’idea, che è alla base del piano programmatico del nostro Istituto e cioè di una scuola che deve agevolare le attività di studentesse e studenti e delle loro libere forme associative affinché si renda più proficuo lo studio e si possa migliorare la qualità della vita scolastica, è arrivata proprio in questi ultimi giorni di scuola prima delle vacanze di Natale. La richiesta da parte dell’Assemblea d’Istituto di dedicare l’ultima settimana di scuola prima dell’inizio delle vacanze natalizie alla “Settimana dello Studente” cioè ad un periodo di autogestione delle ore scolastiche, era sembrata, nell’attuale situazione di emergenza, abbastanza bizzarra e campata in aria, ma la dirigente Giuseppina Marzocchella e l’intero corpo docente, hanno voluto ancora una volta dare fiducia ai ragazzi dell’Elsa Morante. Ed è accaduto, quindi, che 900 alunni dai 14 ai 18 anni siano stati capaci di creare un programma di iniziative da far invidia al più scafato degli event manager” racconta Ersilia Pòlcari docente del Liceo Elsa Morante.

Tre giorni di laboratori e incontri con esperti, tutti on line, utilizzando la piattaforma G-Suite con 900 alunni collegati con 13 esperti; 900 ragazzi impegnati, inoltre, in ben 12 laboratori autogestiti che hanno spaziato dalla letteratura alla musica dai temi sociali alla politica.

L’idea parte da Fabio Infante, Francesca Falanga, Ilaria Settembrini e Pasquale Aiello (il più piccolo, di appena 15 anni) rappresentanti d’Istituto, l’idea parte il 25 novembre quando la dirigente Giuseppina Marzocchella ha voluto, per la Giornata Internazionale contro la Violenza di Genere, collocare una panchina rossa nel cortile interno della scuola, all’ombra di una splendida magnolia. Tutto nasce dalla fiducia dall’entusiasmo dalla voglia di non fermarsi, da uno sguardo che non nega, che non preclude ma che da ai ragazzi, che hanno dimostrato una maturità incredibile durante questi lunghi mesi di lockdown, la possibilità di esprimere quelle immense capacità racchiuse in ognuno di loro.

“Nel nostro Liceo- continua la docente-, nulla resta incompiuto, una firma su un documento non resta mai solo una semplice ratifica. Gli accordi che la Dirigente ha voluto stipulare con Università, Enti e Associazioni; i gemellaggi con Licei della Lombardia e del Veneto, non sono rimasti semplici accordi di facciata ma sono divenuti immediatamente operativi e attivi dando vita a reali collaborazioni e ad un progetto intitolato “La Casa di Elsa”.

La Presidente della Commissione Scuola del Comune di Napoli, Chiara Guida, l’ex Consigliera di Parità, Luisa Festa conosciuta da tutti per il suo instancabile lavoro in difesa delle Pari Opportunità, Il giornalista e scrittore Antonio Piedimonte, uno dei maggiori esperti della storia di Napoli, la docente dell’Università di Salerno Valentina Ripa, da sempre in prima linea per la difesa dei diritti umani, la giornalista Tjuna Notarbartolo Presidente del prestigioso Premio Elsa Morante, il professore Davide Borrelli dell’Università Suor Orsola Benincasa, la ricercatrice del CNR Erlisiana Anzalone, il cardiochirurgo Antonio Carozza dell’ Ospedale Monaldi, il Direttore sanitario del CTO Giuseppe Falanga, hanno risposto con entusiasmo all’invito dei nostri alunni, conducendo una serie di incontri che hanno toccato argomenti di elevato interesse e attualità. Anche il Sindaco Luigi de Magistris e l’Assessora alla Scuola Annamaria Palmieri hanno voluto esserci complimentandosi e dimostrando ai nostri alunni, stima e vicinanza. La scuola apprende con e dall’ambiente esterno ed è integrata nella comunità locale. Il Liceo Elsa Morante ancora una volta ha incoraggiato gli studenti ad assumere un ruolo attivo nel processo decisionale all’interno della scuola. E naturalmente proprio perché la scuola non si ferma mai, da questi incontri sono nate nuove idee, nuovi progetti che vedranno il nostro Istituto impegnato nei prossimi mesi. Con Dario Catania Presidente dell’ Associazione di promozione sociale N’SeaYet, giovane combattente per la difesa dell’ambiente e l’infaticabile Alessia Agrippa dell’organizzazione LMT (Laici per il Terzo Mondo) i nostri alunni hanno deciso di dare il via ad una collaborazione che vedrà la nostra scuola impegnata in prima linea, attraverso la creazione di un Comitato per la tutela dell’ambiente, mentre con l’ingegnere Apostolos Paipais, Presidente della VIII Municipalità (il territorio su cui si trova il Liceo Elsa Morante), i nostri ragazzi hanno elaborato la nascita di un Comitato degli studenti che possa partecipare al fianco delle realtà istituzionali del territorio per favorire un percorso di rinascita e riqualificazione di Scampia; percorso iniziato con l’abbattimento della seconda Vela e che continuerà con l’apertura del Polo Universitario per le Professioni Sanitarie, sorto simbolicamente nel luogo dove sorgeva la prima Vela abbattuta. Un'iniziativa questa che avalla una didattica fortemente curvata sull'acquisizione di competenze spendibili anche in contesti diversi da quelli scolastici grazie alla quale i ragazzi, sin dall’adolescenza, possano “imparare facendo”.

La prima iniziativa, nata dalla collaborazione con la presidenza dell’VIII Municipalità (Scampia Piscinola Marianella Chiaiano) si sta svolgendo proprio in questi giorni. Si tratta della Maratona per la Solidarietà una raccolta di alimenti per le famiglie in difficoltà. Il centro di raccolta è stato organizzato dagli studenti presso la Sede Centrale del Liceo Elsa Morante e vede la partecipazione e la collaborazione di tutta la collettività scolastica. La raccolta terminerà il 6 Gennaio quando, dopo la cerimonia di stipula del Patto di collaborazione tra il Liceo e la Presidenza della VIII Municipalità, la Protezione Civile provvederà alla distribuzione dei pacchi dono organizzati in questi giorni, dalle nostre alunne e dai nostri alunni, alle famiglie del territorio in difficoltà.

Per informazioni e per partecipare alla Maratona per la Solidarietà scrivere a: progettospesa2020@libero.it