"Valorizziamo Scampia"

Un progetto virtuoso coinvolge cittadini, associazioni e istituzioni

villa-scampiaProgettazione partecipata, coinvolgimento diretto dei cittadini, ripristino di un bene comune, formazione degli studenti, tutto questo è "Valorizziamo Scampia" un progetto esemplare partorito e realizzato a Scampia dalle associazioni del quartiere in sinergia con le istituzioni e i singoli cittadini.

La Villa Comunale di Scampia è il fine, ma anche il pretesto e il luogo di incontro di pensieri in movimento oltre che di uomini, donne e bambini che credono nel cambiamento di uno dei quartieri più malfamati eppure più vivi della città. 
Il progetto Valorizziamo Scampia si propone la realizzazione di interventi di manutenzione e riqualificazione di alcuni spazi del quartiere, in particolare delle aree della Villa Comunale e quelle ad esse prospicienti, attraverso il coinvolgimento di cittadini e organizzazioni della società civile. 
Realizzato dalla Cooperativa Sociale “L'uomo e il Legno”, insieme a una serie di associazioni del territorio di Scampia: A.QUA.S, Arrevuoto, Coordinamento Genitori Democratici, Circolo Legambiente “La gru”, CELuS, Cooperativa ”Occhi Aperti”, Dafne, Diarc Università “ Federico II” di Napoli, Cooperativa Altro Mondo, ARCI UISP Scampia, Chi rom e chi no, Dream Team donne in rete, A P STAR JUDO CLUB, Porte Invisibili, Sloow Food Campania, Tool Box e Vo.di.Sca; è  reso possibile dal contributo economico dalla “Fondazione con il Sud”. Rappresenta il primo intervento autorizzato dal Comune di Napoli (Deliberazione n. 507 del 9.7.2014) che, in applicazione del regolamento per l'Affido delle aree verdi, ha consegnato un'area verde ad un'associazione, non solo per la manutenzione e la cura come avviene oramai per oltre 200 aiuole e giardini su tutto il territorio cittadino, ma per la realizzazione di un vero e proprio intervento di riqualificazione.
"Il progetto è già partito da un anno- spiega Vincenzo Vanacore, presidente de L'uomo e il Legno- e ora siamo al giro di boa. Abbiamo realizzato la prima fase del percorso di progettazione partecipata con cui abbiamo coinvolto tantissimi cittadini attraverso le associazioni partner e 5 scuole. Tra le iniziative realizzate, che vanno a comporre il quadro generale di Valorizziamo Scampia, quello degli orti mobili ovvero di carrelli con ruote dove sono state piantate dai ragazzi erbe mediche e con i quali hanno partecipato al Carnevale del Gridas l'anno scorso e parteciperanno nuovamente quest'anno; la squadra femminile di calcio " Dream Team Arciscampia" nata dalla sinergia tra Dream Team donne in rete e la Scuola di Calcio Arciscampia; i laboratori di manipolazione con le scuole; gli incontri di riflessione sul razzismo che sono sfociati nella partecipazione al Mediterraneo Antirazzista, e ancora flash mob e incontri pubblici sulla progettazione partecipata. Tutte queste iniziative sono state propedeutiche alla restituzione ai cittadini di un ruolo attivo nel cambiamento del contesto in cui vivono".
Tutta la fase progettuale è terminata e l' l1 dicembre sono partiti i lavori di riqualificazione del Parco Urbano. Attualmente sono in corso di svolgimento, di concerto con l’Amministrazione Comunale e con la supervisione tecnica del dipartimento di architettura ambientale della Federico II, i lavori di diserbamento e messa in sicurezza di 27 mila metri quadri di Villa Comunale, prima abbandonati e inagibili, a cura del Circolo La Gru di Legambiente, che vedono impiegati 4 giovani disoccupati del quartiere che poi svolgeranno il ruolo di guardiani. Chiara la finalità di valorizzare le risorse umane locali e determinare una ricaduta economica per il territorio. 
L'Uomo e il Legno, oltre a coordinare il progetto ha realizzato un manufatto in legno all'ingresso della Villa che accoglierà i futuri guardiani e ha costruito un compostiere in legno così che si possa attuare il ciclo chiuso dei rifiuti. 
"Cercheremo di utilizzare al meglio i fondi della fondazione con il Sud- conclude Vanacore-, diluendoli su tre anni, invece che su due come prevedeva il progetto, così da moltiplicare le iniziative e le opportunità di coinvolgere il territorio. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti e lo stesso dipartimento di Architettura dell'Università ha portato Valorizziamo Scampia, quale esempio virtuoso di progettazione collettiva in una conferenza internazionale in Olanda". 

AdG

© RIPRODUZIONE RISERVATA