| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 23 Gennaio 2020




OsservAzione

Per uno sguardo trasparente su Rom e Sinti

fuori-campo"Osservazione, Ricerca Azione per i Rom e Sinti" è un'associazione che mette "in campo" ricerche, incontri pubblici e azioni di advocacy e di contrasto verso le pratiche razziste e discriminatorie. Il documentario Fuori Campo, realizzato e prodotto da Osservazione, Compare/Mammut e Figli del Bronx, si pone fuori dal campo visuale classico degli stereotipi sui rom.

Quasi dieci anni fa, OsservAzione, associazione Onlus costituitasi formalmente nel 2005, ha contribuito ad introdurre il linguaggio dei diritti nel dibattito sulla condizione delle comunità rom e sinte in Italia. Ma il gruppo di lavoro a cui è possibile fare riferimento si era costruito verso la metà degli anni '90, grazie a Piero Colacicchi, instancabile anti-razzista e attivista per i diritti dei rom e sinti, recentemente scomparso, intorno al progetto editoriale de L'urbanistica del disprezzo (manifestolibri) che raccoglieva contributi da varie città intorno ad alcuni temi cruciali: la critica del modello "campo nomadi", la denuncia del razzismo istituzionale e non verso i rom e i sinti, il tema cruciale dei diritti negati.
Si legge nel portale www.osservazione.org :"abbiamo prodotto e collaborato alla produzione di rapporti e denunce sulla situazione dei rom nel nostro paese, ad esempio con Il paese dei campi e Cittadinanze imperfette,alla raccolta di casi che poi hanno trovato spazio nei rapporti di organizzazioni europee e internazionali come l'ECRI e il CERD, abbiamo promosso azioni in giudizio per contrastare interventi xenofobi e razzisti, come la denuncia al leghista e sindaco di Treviso Gentilini, e al leghista e attuale sindaco di Verona Flavio Tosi, e abbiamo documentato la criminalizzazione dei rom romeni dopo l’allargamento dell’UE e la rappresentazione dei media in periodo elettorale per l’OSCE e sostenuto direttamente il percorso di presa di parola della leadership rom quando nel nostro paese questo sembrava ancora un miraggio irraggiungibile". OsservAzione ha prodotto il rapporto Segregare Costa che ha sollevato in anteprima la questione della spesa per i campi nomadi.
OsservAzione è le persone e le associazioni che lo realizzano, realtà spesso trasversali, si va dagli operatori sociali delle associazioni impegnate a fianco a rom nelle varie città italiane, al ricercatore dell'Università di Oxford Nando Sigona al sindacalista Sead Dobreva, cresciuto nei campi, da Napoli e Campania, a Roma, a Pisa, a Firenze e in tutta la Toscana, e a Bolzano, a Verona, a Milano.
Il lavoro di Ricerca Azione è volto innanzitutto a sfatare i pregiudizi, infatti in Italia la parola rom è quasi sempre associata a una condizione di precarietà, ai campi nomadi e all'idea di un'"invasione".
Invece le stime parlano di meno di 200.000 rom residenti in Italia. Secondo un'indagine della Commissione Diritti umani del Senato circa 40.000 vivrebbero in situazioni di disagio abitativo, che siano baracche, container, centri d'accoglienza in muratura o edifici fatiscenti occupati, mentre la maggior parte dei rom non vive nei campi. Oltre il 90% dei rom quelli che vivono in Italia ha abbandonato da decenni la vita nomade ed è ormai stabile, vive nelle case e affronta i problemi quotidiani come tutti.

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale