| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 28 Settenbre 2020




A spasso per l’Acropoli, come qualche anno fa

festival-filosofia-2014Una straordinaria esperienza -che mettendo insieme proposte culturali e sviluppo territoriale sensibilizza alla riqualificazione del territorio- coinvolgerà nel prossimo mese di marzo i ragazzi delle scuole e dei licei italiani: il Festival della filosofia della Magna Grecia (nella Magna Grecia).

Per la prima volta, infatti, il Festival conduce per mano, fin sull’Acropoli, i ragazzi delle scuole in un percorso esperienziale che li porta a rileggere proprio quei luoghi e quegli spazi dove la filosofia è nata, per conoscerla meglio e sicuramente approcciarla in una chiave diversa, forse anche più disinvolta attraverso passeggiate filosofiche, concorsi a tema, laboratori interdisciplinari, dialoghi, incontri, tavole rotonde e tanto altro ancora. Il percorso di crescita che coinvolgerà gli studenti avrà luogo dal 16 al 21 marzo e toccherà Atene, Delfi ed Eretrìa (quest’ultima è proprio la città della Grecia dalla quale partirono i primi coloni che sono arrivati in Campania). Circa 500 gli studenti che parteciperanno per la prima volta a ‘Philia’ (questo il titolo della XIII edizione) ritornando in quegli stessi luoghi dai quali i loro antenati sono partiti, ripercorrendo i loro stessi passi. Un’esperienza che li vedrà confrontarsi in accesi dialoghi filosofici,  concorsi (in palio la Coppa dei filosofi), e diverse attività laboratoriali tra aree filosofico-performative; filosofico-figurative e filosofico- meditative, così da stimolare corpo  e mente per consentire ai ragazzi la realizzazione di un  percorso-stage che li porti a sviluppare concrete competenze.  Per l’intera giornata studenti italiani di ogni provenienza si immergeranno in una ‘dimensione filosofica assoluta’ attraverso la pratica di danza, yoga, fotografia, musica, momenti fortemente aggreganti che resteranno indimenticabili  nella mente dei partecipanti i quali potranno ‘filosofeggiare’ per cinque giorni a costi davvero contenuti: grazie a convenzioni  tra scuole ed enti ogni ragazzo sosterrà una spesa davvero irrisoria per partecipare al Festival, poco più di 300 euro che da soli ripagano un’esperienza davvero unica. Premiato dal Presidente della Repubblica con una medaglia per l’alto valore culturale della manifestazione, il Festival è come ogni anno coordinato dalla presidente Giuseppina Russo e dalla vicepresidente Iriana Marini, e vede la partecipazione di Salvatore Ferrara e Annalisa di Nuzzo che curano i dialoghi filosofici; Vincenzo Maria Saggese  per le passeggiate filosofiche, Valentino Berton e Daniela Sigillo insieme a Rita Cristallo; dell’artista Andrea Lucisano (la Volpe Sophia e i concorsi); del fotografo Michele Calocero  che cura i laboratori immagine; e ancora degli yogi Emanuele Righes e Alessandro Trotta delle guide di Campania Felix Margherita Galiani e Chiara Ruggiero; di Angelo Cirasa per la comunicazione, di tanti laboratoristi, oltre che di tanti filosofi italiani e stranieri ospitati nel corso degli anni, tra i quali Aldo Masullo, Francesco Fronterotta, Richard David Precht, Christoph Jamme, Massimo Donà, Umberto Galimberti e Gianni Vattimo. Le scuole che abbiano interesse a prenotarsi possono farlo fino al 15 gennaio inviando un fax  al numero 1782744685 con la domanda di partecipazione. Tutte le informazioni sarà possibile trovarle su  www.filosofiafestival.it

SHG

© RIPRODUZIONE RISERVATA

WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale