| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 23 Gennaio 2020




La Kumpania ha preso casa

Apre Chiku': Gastronomia Cultura e Tempo libero

chikuApre ufficialmente ai golosi, ai realisti e ai sognatori, lunedì 17 novembre, alle 12.00 Chiku', lo spazio per la Gastronomia, la Cultura e il tempo libero in viale della Resistenza Comparto 12, al di sopra dell'Auditorium di Scampia. E' qui che avrà sede il primo ristorante italo-romanì, nato dal talento culinario de La Kumpania.

La Kumpania è dal 2013 la prima impresa sociale nel campo della gastronomia interculturale formata da donne rom e italiane che prova a dare risposte concrete in termini di emancipazione economica e sociale e lotta alle discriminazioni, a partire da un territorio complesso come quello di Scampia.
Nasce nel 2010 con il progetto “La Kumpania, percorsi gastronomici interculturali" di Chi rom e...chi no, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali - UNAR Azioni Positive 2009 - 2010, e si avvale di una rete di partner locali e nazionali. Vincitrice di due premi di innovazione sociale la Kumpania ha ottenuto il sostegno per lo start-up d’impresa da parte di Unicredit Foundation e Fondazione CON IL SUD e dal 2014 si avvale del sostegno della Fondazione Peppino Vismara.
A seguito del progetto le donne hanno creato un gruppo stabile inventando piatti innovativi e gustosi che mescolano sapientemente tradizione rom e napoletana. “E’ una cucina che piace molto. Veniamo chiamati per realizzare catering in convegni e iniziative pubbliche, partecipiamo stabilmente alle piazze dell’economia solidale che si svolgono a Scampia e siamo stati chiamati anche per fornire il catering alla Biennale di Venezia. Un grande onore”- racconta Daniela Iennaco di Chi rom... e chi no. 
E oggi, finalmente la Kumpania ha una casa proprio sull'Auditorium di Scampia dove apre Chiku, uno spazio conviviale, innovativo per per la capacità di coniugare linguaggi e stili diversi, un luogo in cui potersi incontrare, riflettere, costruire, fare città a partire dai percorsi di partecipazione attiva e di advocacy che Chi rom e...chi no da  12 anni mette in piedi con gli abitanti dell’area metropolitana di Napoli.
Nello spazio, assegnato a Chi rom e ...chi no grazie ad un bando pubblico comunale nel 2013 e poi ristrutturato dall'associazione, l'offerta è articolata e variegata: ristorazione diurna e serale, aperitivi, buffet, catering, feste di compleanno, cerimonie, corsi di cucina multiculturale e di cibo per l'infanzia, percorsi enogastronomici inseriti nei circuiti di turismo sostenibile, eventi culturali e teatrali, laboratori pedagogico-culturali e di autocostruzione creativa, spazio “buBamara” dedicato ai piccoli e ai grandi, residenze artistiche, inchieste, presentazione di libri, tavole rotonde, seminari nazionali e internazionali, sportello legale.  "Oggi fanno parte della Kumpania 8 donne che grazie al progetto hanno ricevuto gli strumenti professionalizzanti per valorizzare il loro talento e trasformarlo in lavoro- spiega Barbara Pierro-. Nell'auditorium cucineranno i pasti per gli impiegati della zona, per il pubblico teatrale e per tutti coloro gravitano intorno all'Auditorium.  In un anno siamo riusciti a ristrutturare lo spazio e acquistare le attrezzature necessarie per iniziare le attività gastronomiche. Ora le donne sono pronte a cucinare!"
Chiku' è un luogo vero, reale e tangibile dove il sogno dell'arricchimento reciproco tra culture diverse avrà una casa.

AdG

© RIPRODUZIONE RISERVATA

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale