| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 21 Aprile 2021




Presentazione del Rapporto 2012 sulla Condizione dell'Infanzia dell'Unicef

Il Rapporto 2012 sulla Condizione dell'Infanzia curato dall'Unicef viene presentato nella scuola Ipia Sannino, a Ponticelli, uno dei territori da cui ripartire per "assicurare ai bambini quel diritto al gioco che sembrano aver perso" -- spiega Margherita Dini Ciacci, presidente del Comitato Regionale Campania dell'Unicef. L'incontro è stato aperto dall'inno d'Italia cantato dagli allievi della scuola Giurleo di Ponticelli. "Dobbaimo partire dai bambini poveri, da quelli senza famiglia, da quelli che affollano i reparti di oncologia pediatrica a causa dell'inquinamento." -- ha aggiunto Dini Ciacci. In Campania un bambino su due non va a scuola, il disagio e la violenza tra i minorenni è crescente. "Sono i genitori i primi a non credere nella scuola. E le istituzioni spesso non hanno dato il buon esempio. Ancora peggio è lo strumentalizzare i minori per interessi e potere." Sulle politiche sociali del futuro la dottoressa Dini Ciacci si augura che "vengano messi al centro i bisogni dei bambini, a partire dal gioco: vorrei che non chiudesse un posto come l'Edenlandia. Il nuovo sindaco Luigi De Magistris è in carica da poco, e trovo bellissima la sua proposta di consegnare la cittadinanza onoraria a tutti i bambini stranieri che non la hanno." Francesco Vernetti, consigliere comunale, ha portato i saluti del sindaco, impegnato nelle lezioni sulla Costituzione nelle scuole di Napoli. L'ultima parte dell'incontro è stata dedicata agli interventi di ragazzi e giovani. Un bambino di Nola ha letto una lettera in cui chiede che la sua città sia "meno grigia, meno trafficata e senza spazzatura per strada.

Articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA