| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 2 Dicembre 2022




Eccellenzafronapoliunited

Afro Napoli promozioneNemmeno l’aggettivo più iperbolico potrebbe definire la grandezza smisurata di questa squadra che in modo incontrastato è riuscita a dominare il girone B del campionato di Promozione superando avversari che si sono vanamente alternati senza mai riuscire a strapparle il trono del successo.

L’Afro Napoli è diventata regina, anzi leggenda: il club di Gargiulo tira fuori l’artiglieria pesante al cospetto di una Neapolis impacciata dalla bolgia del Vallefuoco addobbato per festeggiare aritmeticamente la storica promozione dei leoni in Eccellenza e la loro conseguente vittoria del campionato attuale a quattro giornate dal termine. Ed è andata proprio così, tutto alla perfezione come da copione. Approdare al quinto livello del calcio italiano è una grande conquista per una società che fino a qualche anno fa era partita calcando il terreno di gioco dei tornei amatoriali. Insomma il percorso dell’Afro Napoli ha assunto il contorno di una favola strappalacrime destinata ad emozionare qualsiasi cultore sportivo e a far parlare di sé per molto tempo: le quattro promozioni negli ultimi cinque anni sono il frutto di un lavoro dirigenziale lungimirante e i risultati conseguiti  potranno essere compresi dai diretti protagonisti solo a posteriori per assaporare meglio l’essenza del gusto dell’affermazione. Il futuro di questo club speciale non può che essere radioso e migliorare perché con umiltà sa da dove è partito e con ambizione vuole scalare tutte le vette gerarchiche del calcio che conta. Le basi della rivoluzione ambrosiana sono state gettate per raccogliere altri successi futuri: la chiave del trionfo è da attribuire al gruppo di calciatori esperti dallo spessore morale superiore alla media che ha saputo incanalare i giocatori più giovani alla lotta per i traguardi più alti. I goal del talentuoso Redjehimi, capitan Velotti e del costruttore di gioco Rinaldi sono la chiara espressione di quanto detto poc’anzi.

“Sarò con te, e tu non devi mollare. Abbiamo un sogno nel cuore, Afro torna campione” è la colonna sonora che risuona sovente nel catino infernale del Vallefuoco. Al triplice fischio le nuvole piovasche hanno fatto spazio al bagliore sfolgorante dei colori biancoverdi. E’ solo l’inizio di una lunga “festa eccellente”: auguri Afro Napoli!

Afro Napoli promozione 1

AFRO NAPOLI UNITED-NEAPOLIS: 3-0

AFRO NAPOLI UNITED: D’Errico, Gargiulo (40’st Marigliano R.), Velotti, De Fenza (40’st Iervolino sv), Acito, Rinaldi (36’st Balzano sv), Marigliano F., Suleman (27’st Soares Aldair), De Oliveira Anderson (19’st Maradona Jr), Redjehimi, Arcobelli. All. Ambrosino.

NEAPOLIS: De Simone, Ventrone (27’st Scogniamillo), Morra, Guerra, Cerqua, Mollo, Aveta, Russo (25’pt Tipaldi), Ferro (41’st Giugliano), Scuotto, Rosbino. All. Peluso.

ARBITRO: Russo di Caserta.

RETI: 31’pt Redjehimi, 46’pt Velotti, 14’st Rinaldi.

NOTE: Ammoniti Rinaldi, Acito, Aveta.

Alessio Bocchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

agendo 2023 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale