| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 2 Dicembre 2022




Uno 0-0 che sa di vittoria

Afro 04 03 2018Non sarà di certo arrivata la quattordicesima vittoria di fila in campionato e sarebbe stato un record storico per l’Afro Napoli mai raggiunto prima, ma nonostante ciò paradossalmente il club del patron Gargiulo dopo il pareggio a reti inviolate in casa della Virtus Ottaviano si avvicina prepotentemente all’obiettivo Eccellenza in virtù del sedicesimo risultato utile raggiunto (primato assoluto per i multietnici).

Infatti ora basterà a Velotti & Co. silurare nelle prossime due partite al Vallefuoco sia il San Giuseppe che la Neapolis per vincere matematicamente il torneo e salire di categoria. Alla vigilia di questa trasferta mister Ambrosino era consapevole che l’undici di Albano non avrebbe regalato nulla alla capolista in campo e che avrebbe fatto carte false per stoppare il cammino regale di chi vede tutti dall’alto nel girone B di Promozione. E’ così è andata anche perché la partita ha preso una strana piega propiziata dall’espulsione ingenua di Dodò al 10’ della prima frazione di gioco e quindi l’Afro Napoli ha dovuto rivedere il proprio assetto tattico nel corso dello svolgimento del match. Se poi a fine primo tempo i piani biancoverdi vengono complicati perfino dall’infortunio occorso al pendolare Mario Gargiulo (il secondo stop in squadra dopo quello di Gentile patito in settimana) in un contrasto di gioco significa che il punto conquistato in questa nona giornata di ritorno è di quelli preziosi e che bisogna fare i conti in alcuni casi pure con la “mala suerte”. I leoni, che hanno lottato su ogni pallone come veri guerrieri, dopo l’uscita dal campo del loro terzino destro sono stati obbligati a ridisegnare la disposizione dell’impiego dei calciatori under sul rettangolo verde e automaticamente mister Ambrosino ha fatto entrare sul terreno di gioco Catuogno per D’Errico, Iervolino per l’indisponibile Gargiulo e Jatta per Suleman. Il 4-4-1 varato per 80 minuti dal mister multietnico regge l’urto dei padroni di casa che erano pronti a tutto pur di far cadere nelle trappole insidiose l’Afro Napoli che in condizioni deficitarie si è dimostrata eroica al punto tale da far scivolare con questo pareggio la Virtus Ottaviano (49 punti) al terzo posto in classifica alle spalle del Poggiomarino (-13 dalla vetta).

VIRTUS OTTAVIANO-AFRO NAPOLI UNITED:0-0

VIRTUS OTTAVIANO: Capaccio, Scudo (1’st Russo), Ianniello, Saggese, Garofalo, Bellofiore, La Pietra, Borrelli (43’st Caardenio sv), Pagano (36’st Cozzolino), D’Urso (36’st Ambrossio), Varriale. All. Albano.

AFRO NAPOLI UNITED: D’Errico (1’st Catuogno), Gargiulo (1’st Iervolino), Velotti, De Fenza, Acito, Rinaldi, Marigliano F., Suleman (1’st Jatta), De Oliveira Anderson, Dos Santos Soares, Redjehimi (31’st Arcobelli). All. Ambrosino.

ARBITRO: Criscuolo di Torre Annunziata.

NOTE: Ammoniti Scudo, Garofalo, Rinaldi, Gargiulo. Espulso Dos Santos Soares.

Alessio Bocchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

agendo 2023 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale