| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 3 Dicembre 2022




Mancano 8 passi per fare la storia

Dodo 1Ora la domanda sorge spontanea a 8 turni dal termine di questo percorso d’oro: chi può fermare il ruolino di marcia dell’Afro Napoli in campionato? La risposta è molto semplice per non dire banale: nessuno.

La vittoria sul Rione Terra è un altro segnale forte della supremazia incontrastata dei multietnici che in questo torneo fanno quello che vogliono contro chiunque. I quattro fendenti al volto dei puteolani costituiscono l’ennesima scorpacciata di goal di Velotti & Co. che ogni qual volta che scendono in campo sono indemoniati nello sguardo, giocano un calcio senza alcun timore reverenziale ed è come se nelle loro teste fosse impiantato un chip, un tratto caratteristico per far capire alle dirette inseguitrici che con la maglia dei leoni si sputa sangue in ogni battaglia e si gioca solo per vincere. L’Afro Napoli è un pozzo di infinità classe, umiltà e determinazione e codeste qualità si possono contemplare in ogni giocatore dell’organico tanto che sovente mister Ambrosino in una fase cruciale come questa del torneo si concede anche il lusso di schierare, specie nelle seconde frazioni di gioco, quei soldati fidati che sono impiegati di meno nelle guerre. Il Rione Terra è uscito dall’aspra contesa con le ossa rotte e di fatto non ha evitato di soccombere alla giurisdizione biancoverde: i padroni di casa sono stati colpiti nel cuore e nell’orgoglio, non hanno reagito anche perché i leoni li hanno aggrediti con forti ruggiti avendo innalzato i ritmi di pericolosità a iosa sin dai primi minuti. La capolista adesso si ritrova a camminare dolcemente sul suo sentiero che la condurrà dritta alle stelle: il pareggio (2-2) della Virtus Ottaviano in casa del Vico Equense permette agli uomini di Ambrosino di allungare proprio sugli ottavianesi (secondi in classifica) a +14. La storia sta per essere scritta dopo questa dodicesima vittoria di fila: l’inchiostro c’è e non manca neanche la carta per raccontare una storia di “Eccellenza”.

RIONE TERRA-AFRO NAPOLI UNITED: 0-4

RIONE TERRA: Onofrio, De Luca, Del Giudice M., Velardo (1’st Sacco), D’Oriano, Ursomanno (1’st Gaito, 19’st Di Roberto), Lanuto, Tafuto, Imparato, Riccio (15’st Del Giudice G.), Colandrea (12’st Pignetti). All. De Girolamo.   

AFRO NAPOLI UNITED: D’Errico, Gargiulo, Velotti (34’st Iervolino), De Fenza, Gentile, Rinaldi (20’st Arcobelli), Marigliano F., Suleman (27’st Balzano), Dos Santos Soares, De Oliveira Anderson (11’st Maradona Jr), Redjehimi (37’st Drame). All. Ambrosino.

ARBITRO: Casella di Sala Consilina.

RETI: 12’pt De Oliveira Anderson, 24’pt Redjehimi, 35’pt Dos Santos Soares, 37’pt Redjehimi.

NOTE: Ammonito Tafuto.

Alessio Bocchetti 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

agendo 2023 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale