| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Primo Piano
L’esposizione alle emissioni dei cellulari? Dannosa soprattutto per i bambini

belpoggi

Belpoggi (Istituto Ramazzini): “Ecco cosa fare senza demonizzare le nuove tecnologie”

La dipendenza, la solitudine cibernetica, con la conseguente perdita di relazioni umane, è solo una delle conseguenze legate all’abuso delle nuove tecnologie, telefoni e pc, in primis. La nostra salute psico-fisica può essere messa seriamente a rischio anche dalle emissioni di antenne e ripetitori della telefonia mobile.

Leggi tutto ›

Intervista al presidente di AFRONAPOLI, Antonio Gargiulo

Focus sull’islamofobia nel numero di Limes presentato a Napoli

L’assessore Palmieri: “sostenere i nidi pac a ogni costo”

annamaria palmieri 2Napoli ha tutte le carte in regola per diventare una città a misura di bambino, ma si deve ancora lavorare sulle aree verdi e sulla cultura del nido non da intendere come luogo di custodia ma come spazio educativo. La città ci sta provando eccome, secondo l’assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune, Annamaria Palmieri, a cui abbiamo chiesto lo stato dell’arte dei servizi per la prima infanzia a Napoli e soprattutto cosa sarà dei nidi aperti con i fondi della Comunità europea.

Il numero dei nidi è ancora insufficiente ma è anche vero che costa alla famiglia meno che nel resto d’Italia, per cui la nostra fascia più alta corrisponde a quella più bassa di altri comuni. Con i fondi PAC è stato fatto il possibile, pure con tutti i problemi burocratici, alcune iniziative sono andate meglio, ad esempio l’apertura delle Sezioni Primavera, altre peggio, come il prolungamento orario del nido, perché non è stata fatta una analisi a monte del fabbisogno delle famiglie. I nidi illegali? Gli diamo la caccia e ricordiamo alle famiglie che un nido non può costare 150 euro al mese perché significa che non viene rispettato il contratto nazionale del lavoro, non ci sono doppi turni e non c’è la giusta proporzione tra numero di maestre e di bambini”.

Ma in sostanza, l’amministrazione comunale prende un impegno: far camminare sulle proprie gambe le esperienze nate in questi ultimi due anni, dopo che i finanziamenti saranno esauriti.

M.N.

Gli articoli dell'inchiesta:

Il NIDO, UN SERVIZIO ANCORA PER POCHI

VERDE E AREE GIOCO NEGATI

TEMPO LIBERO: LA NAPOLI POCO “BABY FRIENDLY”

LA PAROLA ALLE MAMME

Sgombero “indotto” dei rom dall’Auditorium di Scampia

rom protestaFurono costretti ad abbandonare il campo rom di via Cupa Perillo, Scampia, dopo un incendio doloso l’estate scorsa. Alcune famiglie rom sfollate furono poi ospitate nell’Auditorium di Scampia, in attesa di una soluzione definitiva: precisamente 60 persone,...

Leggi tutto ›
Malattie rare, quando lo screening è determinante

Da Napoli un progetto pilota per l’Adrenoleucodistrofia 

malattie rareL’Adrenoleucodistrofia (ALD) è una malattia rara che colpisce principalmente il sistema nervoso e le ghiandole surrenali. Si tratta di una patologia molto invalidante ma quasi sconosciuta. La...

Leggi tutto ›
La "Mehari Verde" viaggia nelle scuole d’Italia

Mehari Verde ScuoleRiparte idealmente da Napoli, sulle note musicali, la “Mehari Verde” di Giancarlo Siani. Gli ideali del giovane cronista ucciso si rimettono in moto grazie alla bella canzone di Nando Misuraca e ad uno speciale tour-dibattito nelle scuole italiane. Il...

Leggi tutto ›
Storie
Dal Mali all’Italia: storia di Hanna, sopravvissuta alle violenze

di Marcella Losco

hijabLa vita di Hanna (nome di fantasia) originaria del Mali, è segnata da un terribile male, è positiva al test Hiv. Ha contratto il virus mortale a causa di una violenza subita da parte dei miliziani in Libia, prima della terribile traversata verso le coste italiane.

Leggi tutto ›
News
Venerdì, 20 Aprile 2018Disabilità visiva, arriva il protocollo di intesa tra Asl e associazioni

brailleMartedì 24 aprile 2018 alle 10.30, alla sala della Biblioteca dell’Annunziata, sarà siglato il Protocollo di Intesa tra la Asl Napoli 1 Centro e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

Venerdì, 20 Aprile 2018Tumori, dati allarmanti in Campania

rifiutiLa Campania è la regione italiana con il più alto tasso di mortalità precoce per tumori. Emerge dal Rapporto Osservasalute 2017, che fotografa così la situazione: 297,3 casi per 10.000 abitanti,...

Venerdì, 20 Aprile 2018Una giornata per parlare di Ictus: previsti crediti formativi

maniLa Campania è la regione in cui la mortalità per ictus risulta essere la più alta d’Italia (18 vs. 13/10.000), con 9000 nuovi casi di ictus ischemico e 3000 ictus emorragici registrati ogni anno....

Giovedì, 19 Aprile 2018Focus sull’islamofobia nel numero di Limes presentato a Napoli

lucio caracciolo direttore limesNei 28 Stati dell’Unione Europea i musulmani rappresentano solo il 4,9% della popolazione ma vengono percepiti come molti di più. Erano il 3,8% nel 2010, prima delle guerre di Bush e delle...

Giovedì, 19 Aprile 2018Campania, istituito il comitato contro bullismo e cyberbullismo

cyberbullismoPer contrastare le discriminazioni e tutelare l'integrità psico-fisica di bambini e giovani - anche nell'utilizzo degli strumenti informatici e della rete - la Regione Campania ha istituito il...