| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 16 Ottobre 2018




“La vita delle donne: conoscere, comprendere, cambiare”

Nell’ambito della III edizione della Open-week sulla salute della donna

salute donnaLunedì 16 aprile, dalle 14.00 alle 18.00, nell’Aula Magna di Biotecnologie, Università Federico II, si terrà l’incontro “La vita delle donne: conoscere, comprendere, cambiare. Punti di vista a confronto per promuovere il benessere femminile” per inaugurare la III edizione della Open-week sulla salute della donna, iniziativa promossa da ONDA (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna), in programma dal 16 al 22 aprile, che vedrà il Policlinico Federico II scendere in campo nuovamente con l’offerta di numerose visite mediche specialistiche gratuite e incontri informativi dedicati alle donne.

L'evento rientra nell’ambito del progetto “Atelier della Salute; esperienze, percorsi, soluzioni per vivere…meglio!”, promosso dalla Scuola di Medicina e Chirurgia e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II ed è organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica e dallo Sportello Rosa dell’Azienda, in collaborazione con i Comitati Unici di Garanzia (CUG) dell’Azienda e dell’Università federiciana. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli nell’ambito degli eventi “Marzo Donna 2018 – Lazzare felici: la creatività delle donne per una città sostenibile” è aperto a docenti, professionisti della salute, medici in formazione, studenti e cittadini che desiderino confrontarsi sulla salute e il benessere delle donne.

La prima parte della giornata è dedicata all’esplorazione di alcuni importanti temi declinati al femminile: formazione, promozione della salute e nuove dipendenze. La seconda ha l’obiettivo di porre al centro delle riflessioni il contesto lavorativo in cui le donne si confrontano attraverso la metodologia del Teatro-Forum, una delle tecniche del teatro dell’oppresso, nato in Brasile negli anni 70’, in cui il pubblico può intervenire per provare ad affrontare e risolvere i problemi messi in scena. In particolare, si cercherà di individuare soluzioni alle difficoltà che la donna, protagonista della performance, incontrerà nel suo ambito lavorativo, caratterizzato da una situazione discriminatoria.

Ma vediamo nel dettaglio l’organizzazione dell’evento.

Sono attesi i saluti istituzionali del Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II di Napoli, Gaetano Manfredi; del Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, Luigi Califano; del Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, Vincenzo Viggiani; del Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ateneo federiciano e Presidente del CUG dell’Azienda, Maria Triassi; del Presidente del CUG dell’Università, Concetta Giancola; del componente del Consiglio direttivo del CESTEV (Centro di Servizio di Ateneo per le Scienze e Tecnologie per la Vita) in rappresentanza della Scuola di Medicina e Chirurgia, Cesare Formisano; dell’Assessore Regionale alle Pari Opportunità,Chiara Marciani; dell’Assessore all’Istruzione e alla Scuola del Comune di Napoli, Annamaria Pamieri; del delegato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli, Simona Marino. Sarà, inoltre, letta la lettera di saluto della Presidente dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna, Francesca Merzagora.

Dopo l’introduzione della professoressa Maria Triassi, seguiranno due sessioni. La prima, “Donne, formazione e promozione della salute, moderata da Alessandra Dionisio, responsabile della P.O. Ufficio Stampa-Comunicazione dell’Azienda e Referente aziendale per il Programma Bollini Rosa, prevede l’intervento di Paola Izzo, Coordinatore del Corso di Laurea in Medicina in Inglese della Scuola di Medicina e Chirurgia, che affronterà il tema della formazione di genere e di Annamaria Colao, Direttore della UOC di Endocrinologia dell’Azienda e Presidente di Campus Salute Onlus, che approfondirà il ruolo e la funzione della promozione della salute femminile grazie alla sue esperienza sul campo.

Sarà compito di Marzia Duval, psicologa e psicoterapeuta della UOC di Psichiatria e Psicologia dell’Azienda, moderare la seconda sessione dedicata alla tavola rotonda “Donne e salute: tra vecchie e nuove dipendenze” in cui si discuterà di disturbi del comportamento alimentare con Emilia De Filippo, dell’Area Centralizzata di Nutrizione Clinica aziendale, di dipendenze legate all’alcol grazie al contributo di Filomena Morisco, Responsabile della UOS di Terapie avanzate e sperimentali delle epatiti croniche, e di violenza domestica con Diana Galletta, psichiatra dell’UOC di Psichiatria e Psicologia dell’Azienda.

Sarà poi la volta del Teatro-Forum con lo spettacolo interattivo: “La bella promozione”, introdotto da Umberto Carbone, responsabile dello Sportello Rosa e del PI di Ergonomia e Ergoftalmologia dell’Azienda e moderato da Olvier Malcor, di PartecipArte Teatro dell’oppresso.

Interverranno: Claudia Signoretti, Leila Spignese, Fabrizio Sforna, Giulo Marasca di PartecipArte. Gli “spett-attori” saranno chiamati ad intervenire e cercare soluzioni, sostituendosi agli attori per cambiare le storia della protagonista. Il dibattito sarà moderato da Elisabetta Riccardi, psicologa, psicoterapeuta e referente dello Sportello Rosa dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.

Per garantire un efficace svolgimento dell’evento, e in particolare del Teatro-Forum, è necessaria l’iscrizione da effettuarsi inviando una mail all’indirizzo: sportellorosa@gmail.comentro e non oltre venerdì 6 aprile 2018.

Per ulteriori informazioni, scarica il programma.