| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Domenica 18 Novembre 2018




Ridere fa bene alla salute…con Maurizio Casagrande

maurizio casagrandeCinema, teatro e letteratura fondano gran parte del loro successo sulla capacità di regalare momenti di spensieratezza e felicità a chi deve affrontare, quotidianamente, le dure battaglie della vita. Non è un caso dunque che nell’ambito della rassegna #nonsolomedicina, ciclo di eventi promosso dalla Scuola di Medicina e Chirurgia e dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II,  siano ospitati periodicamente, accanto a personalità della scienza, della cultura, dello sport, anche attori comici di successo nel panorama nazionale, come Vincenzo Salemme ed Alessandro Siani, protagonisti di precedenti appuntamenti.

 

“Ridere fa bene alla salute” è il titolo del prossimo appuntamento ad ingresso libero che vedrà ospite d’eccezione, l’attore e regista Maurizio Casagrande che incontrerà studenti, docenti e professionisti della salute domani giovedì 7 dicembre, a partire dalle ore 15.00, nell’Aula Magna “Gaetano Salvatore”.

Partenopeo doc, interprete di tante commedie all’italiana, regista dei fortunati “Una donna per la vita” e “Babbo Natale non viene da nord”, figlio d’arte, Maurizio Casagrande, si racconterà partendo dai suoi studi al Conservatorio in piano e contrabasso fino alla scelta, quasi casuale, di diventare attore. Ad introdurre l’incontro, il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, Luigi Califano e il Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, Vincenzo Viggiani.

Un ciclo sempre più ricco quello di #nonsolomedicina che, dopo gli incontri con gli scrittori Maurizio De Giovanni ed Erri De Luca, con il musicista Edoardo Bennato, con gli attori Vincenzo Salemme e Alessandro Siani ed i medici Gennaro Rispoli, Gino Strada e Pietro Bartolo, conferma la validità di un progetto aggregante per gli studenti e i docenti della Scuola di Medicina e Chirurgia e per i professionisti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e rappresenta un percorso divulgativo, aperto sempre a tutti i cittadini interessati.