| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 1 Marzo 2021




Primo Piano
Giovanni. Vi racconto la mia giornata da rider

RIDER

La prima cosa che fa Giovanni la mattina appena sveglio è consultare le informazioni meteo. La seconda cosa, mentre prepara la macchinetta del caffè e prima di svegliare i bambini, è prendere notizie circa la viabilità in città, strade chiuse,  lavori in corso, rallentamenti legati a fenomeni non immediatamente risolvibili.

Leggi tutto ›
Riapriamo i luoghi dell’anima

Facciamo luce sul teatro

A un anno giusto dalla chiusura i teatri si sono illuminati il 22 febbraio. Anche a Napoli, come in una sorta di via crucis, i cittadini hanno compiuto il percorso nelle varie stazioni serrate dalla pandemia per la manifestazione “Facciamo luce sul teatro”. Intanto con la zona arancione le mostre e i musei si sono fermati di nuovo. La riapertura dei luoghi di arte e cultura è più che mai possibile e necessaria.

Leggi tutto ›
Facciamo luce sul Teatro!

teatri vuoti

I teatri al nord hanno chiuso il primo lunedì di marzo 2020, a Napoli il martedì, per riaprire solo pochissimi giorni durante lo scorso anno. Ora sono chiusi da 100 giorni di filata. Ecco che sempre di lunedì, 22 febbraio 2021, stasera, dalle 19.30 alle 21.30 tutti i teatri italiani apriranno simbolicamente illuminandosi in nome delle migliaia di artisti, tecnici e maestranze senza lavoro e con le stagioni bloccate. L’iniziativa è promossa da U.n.i.t.a, (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo) e dai sindacati uniti CGIL, CISL e UIL ed hanno aderito tantissimi teatri campani.

Leggi tutto ›
Cultura: le richieste di 12 città per ripartire dopo la pandemia

bust 5524961 960 720

La riapertura in sicurezza di musei ed altri luoghi di cultura, secondo un protocollo unico, e un fondo specifico destinato alla ripartenza del comparto culturale. Queste alcune delle richieste presentate dagli assessori alla Cultura di 12 grandi città italiane, a un anno dalla pandemia, per sostenere quegli ecosistemi culturali urbani – che loro conoscono molto bene - resi fragili da mesi di emergenza sanitaria e di incertezza.

Leggi tutto ›
News
Venerdì, 26 Febbraio 2021Policlinico Federico II, donato un ecografo di ultima generazione per il progetto della Fondazione Francesca Rava

Fondazione Francesca RavaFondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e Fondazione Vodafone Italia, impegnate in prima linea dall'inizio della pandemia con iniziative a supporto dell'emergenza sanitaria, hanno...

Venerdì, 26 Febbraio 2021Donate 200 pizze ai senza dimora di piazza Garibaldi

Fra Pio pizzeL’antica pizzeria da Michele, i Frati Francescani della Basilica di San Pietro ad Aram e i volontari del progetto “Fa bene il bene” hanno donato 200 pizze alla comunità dei senza fissa dimora...

Venerdì, 26 Febbraio 2021Innovazione: alleanza tra Distretto Aerospaziale campano e Suor Orsola Benincasa

Le due neolaureate Unisob Fabiana Scala ed Alessia Pauciullo Storytelling aziendale, comunicazione della sostenibilità, gamification e blockchain. Sono alcune delle linee guida del progetto di “Comunicazione dell’innovazione” realizzato da un team di...

Venerdì, 26 Febbraio 2021Fondazione Telethon, in Campania 230mila euro per la ricerca

TelethonSono stati selezionati i vincitori del bando di concorso 2020 promosso da Fondazione Telethon per la ricerca sulle malattie genetiche rare. In Campania è stato finanziato un progetto di ricerca...

Venerdì, 26 Febbraio 2021Fondazione Intesa Sanpaolo onlus: fondi per studenti svantaggiati

student 849825 960 720Sono 98 gli studenti della Federico II che beneficeranno dei 155.000 euro messi a disposizione dalla Fondazione Intesa Sanpaolo Onlus.

L’Afro Napoli al progetto “MiSport” per l’inclusione sociale

L’Afro-Napoli arriva in Europa con il progetto “MiSport”  per diffondere best practices su sport e inclusione sociale

MiSport 1Si è svolto a Bruxelles il primo Kick of Meeting del progetto “MiSport- Inclusione dei Migranti attraverso lo sport”. Il progetto vincitore della call Erasmus + Sport 2019 rappresenta un’iniziativa messa in atto per trovare soluzioni alle esigenze comuni dei paesi partecipanti: Francia, Bulgaria, Italia, Grecia e Romania.

Le origini e le cause dei fenomeni migratori sono molteplici così come gli effetti delle migrazioni nelle comunità ospitanti che saranno affrontate attraverso gli obiettivi e le attività di questo progetto presentato dall’Associazione capofila “Au Carrefour de l’Europe” in partenariato con l’“Afro-Napoli United”, l’associazione “Bulgarian Sports Development”, Associatia Umanista Romena e l’associazione ORAMA NEON-YOUTHORAMA .

MiSport 2

MiSport punta a:

• Aumentare la consapevolezza del valore aggiunto dello sport nel promuovere l'inclusione sociale di rifugiati e immigrati.

• Riflettere insieme e internazionalmente sui punti comuni delle situazioni dei migranti nei paesi d'Europa che partecipano a questo progetto e analizzare come affrontare i bisogni che gli immigrati devono affrontare attraverso lo sport.

• Sviluppare nuovi approcci multidisciplinari e migliorare i metodi pedagogici in modo collaborativo tra le diverse organizzazioni europee, tenendo conto delle buone pratiche nello sport.

• Migliorare le competenze del lavoro personale nelle ONG e nei club sportivi di altri per migliorare il loro lavoro sui valori di tolleranza, rispetto e inclusione attraverso attività sportive. Grazie a MI SPORT ci sarà una maggiore consapevolezza di questo argomento tra questi professionisti e il loro ruolo strategico nell'integrazione sociale. Miglioreranno le loro competenze nel campo dell'inclusione sociale dei migranti.

• Riunire le parti interessate per seminari e spazi di dibattito in ciascun paese partecipante, al fine di identificare possibili raccomandazioni e strategie per facilitare l'accesso allo sport per le minoranze etniche e gli immigrati, nonché per migliorare la loro integrazione attraverso lo sport.

• Facilitare lo scambio, la mobilità, la collaborazione e la co-creazione di metodi pedagogici sportivi tra regioni remote, contribuendo al loro sviluppo sociale e al comune sviluppo sociale europeo.

E’ prevista l’organizzazione di eventi sportivi in tutti i paesi partner e sarà proprio l’Afro-Napoli United, con la sua esperienza decennale, a promuovere il primo meeting ed evento sportivo aperto alla partecipazione di tutti gli stakeholder dell’area della Città Metropolitana di Napoli. I risultati raggiunti saranno elaborati e discussi durante i successivi meeting transnazionali, mentre l’evento finale si svolgerà nei territori delle Reunion Island per aumentare la diffusione e l’impatto delle innovazioni sviluppate nelle aree remote dell’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale