| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 9 Dicembre 2019




L’Afro Napoli riparte alla grande: 3-1 al Gragnano

Il gruppo di Ambrosino ritrova il sorriso e i tre punti in campionato con una vittoria scacciacrisi contro i gialloblù 

Foto gruppo AfroCi voleva una risposta sicura e confortante per vedere la luce in fondo al tunnel e ritrovare quel sorriso smagliante. E così è stato: l’Afro-Napoli United riemerge finalmente in campionato infliggendo una sconfitta per 3-1 al Gragnano.

Nel tredicesimo turno del torneo di Eccellenza la banda di Ambrosino ha riassaporato, davanti alla sua gente, nuovamente il gusto della vittoria (6 successi su 7 gare interne) mettendo in mostra un bel calcio con tanta volontà di reagire al periodo opaco di cui aveva risentito per le tre sconfitte di fila che sono ormai acqua passata. E mister Ambrosino ha più di un motivo per sorridere: l’esperimento vincente di mettere ancora una volta Tomasin terzino destro, i due gol consecutivi in campionato di Sheriff e Padin, mattatori dell’incontro, e la piacevole scoperta, quella di Pacheco (colui che ha chiuso i conti contro i gialloblù è classe 2000) che, da subentrato, ha fatto vedere a tutti di avere i colpi del predestinato cogliendo il palo dopo un minuto dal suo ingresso in campo (al 29’ della ripresa) con una splendida pennellata e segnando il suo primo gol in biancoverde al fotofinish. Alla fine contro il Gragnano il pronostico viene rispettato e arrivano tre punti pesantissimi per il morale dell’Afro Napoli che ha imboccato la strada giusta per risalire nuovamente nelle zone più prestigiose della classifica.

La partita inizia subito con un brivido mitigato da un prodigioso colpo di reni di Santangelo che manda sulla traversa una parabola velenosa di Auriemma. L’Afro Napoli prende possesso del campo e al 18’ sblocca il punteggio: Padin, imbeccato da Fernandes con una sciabolata millimetrica che squarcia il campo, calcia forte dall’out di sinistra con Alcolino che respinge e sulla sua ribattuta si avventa Sheriff che, in posizione centrale, in area di rigore segna il suo terzo centro con la maglia dell’Afro Napoli. La truppa di Ambrosino preme in avanti e al 41’ trova la via del raddoppio che nasce sempre sull’out di sinistra dove la difesa del Gragnano vacilla: Russo mette in mezzo un cross teso per Padin che elude la marcatura del suo avversario e non perdona esultando per il suo quarto gol in campionato.

Nella ripresa il Gragnano rientra in partita al 5’ con Martone su calcio di rigore e poco prima aveva colpito anche la traversa con Maiorano. Bisogna pur dire che solo un po’ di imprecisione e sfortuna (un palo colpito sia da Pacheco che da Padin e non solo) sottoporta da parte di qualche calciatore multietnico ha evitato un passivo ancora più pesante agli ospiti. Velotti e compagni dopo aver fatto le prove generali per il terzo gol non si fanno pregare e lo fanno per davvero al 42’ con il timbro di Pacheco che finalizza una travolgente azione, tutta di prima, in contropiede partita prima dai piedi Faella con un tacco e poi da Padin con un cross preciso.

Il vicepresidente dell’Afro Napoli, Francesco Fasano, ha commentato il netto successo contro il Gragnano: «Ci voleva una vittoria come questa ed era lecito aspettarsi una reazione del genere da parte della squadra dopo tre ko di fila. È importante che in questo periodo vengano conseguiti risultati positivi per dare una scossa ai calciatori da un punto di vista psicologico».

AFRO NAPOLI UNITED-A.S.D. CITTÀ DI GRAGNANO: 3-1

AFRO NAPOLI UNITED: Santangelo, Tomasin, Velotti, De Giorgi, Russo, Marigliano (46’st Suleman), Fernandes, Conte, Padin (47’st Diop), Cittadini (29’st Faella), Sheriff (29’st Pacheco). All. Ambrosino.

A.S.D. CITTÀ DI GRAGNANO: Alcolino, Basile, Padovano (49’st Annunziata), Ruocco (1’st Tranchino), Sorrentino (49’st Di Capua), Rinaldi, Ammendola, Martone, Lombardi (24’st De Crescenzo), Auriemma (30’st Ferri), Maiorano. All. Belmonte.

ARBITRO: De Cicco di Nola.

RETI: 18’pt Sheriff, 41’pt Padin, 5’st Martone, 45’st Pacheco.

NOTE: ammoniti Russo, Sorrentino, Rinaldi.

Alessio Bocchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale