| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 17 Luglio 2019




Crollo Afro Napoli: la Virtus Volla passa 3-0 al Vallefuoco

Afro 2019 01 28Nella quinta gara di ritorno del campionato di Eccellenza, girone A, la Virtus Volla fa il colpo grosso al Vallefuoco imponendosi col punteggio finale di 3-0 ai danni dell’Afro Napoli. A volte il destino gioca brutti scherzi anche a parti invertite perché la squadra di De Michele si vendica con lo stesso risultato della sconfitta subita ad opera dei leoni a Mugnano (in occasione dell’andata degli ottavi di Coppa Dilettanti in questa stagione).

Tralasciando per un attimo le statistiche si tratta per i multietnici di un ko (il quarto nel torneo) che deve far riflettere per il futuro perché è avvenuto al termine di una prestazione sottotono, rinunciataria e priva di grinta. Un vero e proprio blackout (un tonfo che fa rumore giacché è il primo eclatante patito in casa sotto la gestione Ambrosino) dove la tenuta mentale di Velotti e compagni non ha retto abbastanza. Forse questi ultimi inconsciamente hanno risentito dell’assenza in mezzo al campo dell’astro Babù, fermo per un problema muscolare, e dell’energico Sogno, squalificato. Dodò, che è entrato al primo minuto della ripresa al posto di De Fenza, non è riuscito a dare una sterzata alla partita come avrebbe voluto. 

Ad aprire le danze per la Virtus Volla ci pensa Longo al 26’ del primo tempo: Catalano mette un bel cross dalla sinistra, prolunga De Fenza di testa che non riesce ad evitare che la palla capiti dietro di lui sui piedi di Longo che, indisturbato, batte Santangelo. Il 2-0 degli ospiti arriva dopo appena cinque minuti: l’ispirato Catalano effettua un assist sempre dalla sinistra per Di Palma che controlla alla perfezione e buca l’estremo difensore avversario. L’Afro Napoli al 42’ si scuote dal torpore e fallisce la più facile delle occasioni: con la coda dell’occhio dall’out di sinistra Gentile pesca in area Redjehimi che tutto solo da buona posizione calcia debolmente tra le braccia di Avino che può solo ringraziare.

Nella ripresa il copione non viene stravolto: al 17’ bella palla di Gentile dalla sinistra per l’accorrente Dodò  ma la sua spizzata di testa non inquadra lo specchio della porta sicché è alta. Al 20’ l’arbitro assegna un calcio di rigore discutibile alla Virtus Volla: contatto leggero in area di rigore tra De Giorgi e Longo con quest’ultimo che si lascia cadere. Dal dischetto va proprio il numero nove ospite che fa doppietta spiazzando Santangelo. Al 44’ Marigliano su punizione trova la testa di capitan Velotti ma la sua conclusione è alta di poco ed è fuori. La gara tra Afro Napoli e Virtus Volla è anche l’occasione propizia per i tifosi biancoverdi della Brigata Spalletella per ricordare Valerio Basile, compianto sostenitore dei leoni (in sua memoria è iniziato il match con un minuto di silenzio), che avrebbe dovuto compiere ieri 33 anni.

Intanto Francesco Fasano, vicepresidente dell’Afro Napoli, analizza il tracollo della squadra: «Non bisogna fare drammi però se vogliamo trovare come alibi le assenze di alcuni nostri giocatori importanti commettiamo un grave errore. È l’approccio alla gara che è stato sbagliato: ripartiamo tutti insieme da questa sconfitta che deve essere trasformata in rabbia agonistica».

AFRO NAPOLI UNITED-VIRTUS VOLLA: 0-3

AFRO NAPOLI UNITED: Santangelo, De Giorgi, Velotti, De Fenza (1’st Dodò), Gentile (24’st Liguoro), Gargiulo, Olivieri (24’st Conteh), Suleman (31’st Diop), Marigliano, Redjehimi (41’st De Rosa), Duarte. All. Ambrosino.

VIRTUS VOLLA: Avino, Improta, D’Abronzo, Sacco, Puccinelli, Lenci, Riccardo, Toscano, Longo, Di Palma, Catalano. All. De Michele.

ARBITRO: Capezza di Napoli.

RETI: 26’pt, 20’st rig. Longo, 31’pt Di Palma.

NOTE: ammoniti Velotti, Suleman, D’Abronzo, Lenci, Catalano.

Alessio Bocchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA