| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 20 Aprile 2019




Vittoria di prestigio dell’Afro Napoli: De Giorgi stende l’Afragolese

De Giorgi 2Chissà cosa avrà pensato nella sua testa Francesco De Giorgi, l’eroe di giornata del Vallefuoco, al termine della partita Afro Napoli-Afragolese. E sicuramente al difensore centrale di mister Ambrosino, giocatore prezioso che si distingue per la sua polivalenza tattica, gli sarà venuto in mente per un attimo che segnare involontariamente nella porta sbagliata e poi in quella avversaria determinando la vittoria della sua squadra è un dato statistico che nella vita di un calciatore non capita tutti i giorni.

Se i biancoverdi hanno raggiunto il massimo ai danni dell’Afragolese producendo sforzi minimi gran parte lo devono non solo all’eclettico numero 15 ma anche al portiere Santangelo che è stato un muro e (schierato a sorpresa al posto di Riccio non fa rimpiangere affatto l’assenza di quest’ultimo con parate ad hoc) che nella sua area di rigore ha piazzato il cartello “Qui non si passa” indirizzato agli attaccanti rossoblù. 

Mister Ambrosino, orfano di Babù e Dodò, sorprende tutti e manda in campo a sorpresa il neo acquisto Duarte, portoghese classe ’96, collocato in attacco nella posizione centrale e supportato sulle fasce da Redjehimi, che ritrova una maglia da titolare, e dall’onnipresente Sogno. A centrocampo invece agisce De Giorgi che dà manforte sia al regista Olivieri che all’intelligente Marigliano. In difesa invece si ricompone a distanza di tempo e dal primo minuto la batteria di terzini, la premiata ditta Gargiulo-Gentile, che tante soddisfazioni ha regalato ai leoni in campo l’anno scorso in Promozione.

Neanche il tempo di scendere sul rettangolo verde che l’Afro Napoli già sblocca il parziale con una partenza sprint che mette subito in difficoltà l’Afragolese che nei primi quindici minuti non riesce ad abbozzare un reazione ma si chiude in difesa: al 1’ disimpegno sbagliato del pacchetto arretrato rossoblù, ne approfitta Marigliano che uncina il pallone, scarica per Sogno che da buona posizione calcia di prima intenzione e ne esce fuori un forte tiro a giro, alla Del Piero, che si insacca sotto l’incrocio dei pali con Pezzella imperterrito.

La banda dei leoni ci prova gusto e ancora una volta l’argentino Sogno al 4’ prova subito a voler realizzare la doppietta personale su punizione ma l’estremo difensore avversario si oppone con destrezza sul suo lato destro deviando in corner. Quando tutto sembra perfetto ecco che arriva la reazione subitanea degli ospiti due minuti dopo che fanno 1-1: Panico dall’out di destra mette un pallone teso per la testa di Vitiello ma quest’ultimo viene anticipato da De Giorgi che deposita sfortunatamente nella propria porta. Sogno, scatenato, ci prova ancora con una punizione dal limite, ma la sua conclusione finisce fuori, alla destra di Pezzella. Nonostante un primo tempo a basso regime con rovesciamenti di fronte repentini, l’Afragolese si scuote e spreca l’occasione per portarsi avanti con il folletto Panico al 32’ ma il suo diagonale è strozzato. La squadra di Masecchia prende iniziativa questa volta con Di Finizio al 37’ ma dai suoi piedi non esce nulla di preoccupante per Santangelo.

Nella ripresa il copione viene stravolto: sarabanda di azioni dell’Afragolese nel tentativo di bucare la porta dei multietnici ma quando i rossoblù costruiscono le azioni più pericolose c’è un SANtangelo pronto a sventare tutto e in tutti i modi. E l’Afro Napoli invece quando affonda lo fa con profondo cinismo e freddezza sottoporta: al 24’ sugli sviluppi di un’azione di contropiede, la manovra degli uomini di Ambrosino è tambureggiante con Sogno che a grandi falcate si avvicina verso la porta di Pezzella, offre il suggerimento per De Giorgi che sul lato destro con una fucilata fa secco l’estremo difensore avversario. Dopo il raddoppio l’Afro Napoli è costretta a difendersi con l’Afragolese che tenta di scardinare l’attenta organizzazione di Ambrosino ma Velotti & Co. chiudono egregiamente tutti gli spazi. Finisce così con i rossoblù che si devono inchinare al Vallefuoco.

Nel diciottesimo turno del girone A di Eccellenza nonché terza giornata di ritorno, vittoria di prestigio dell’Afro Napoli (la prima nel 2019) che con questo trionfo infligge la seconda sconfitta in campionato (entrambe avvenute fuori casa) all’Afragolese e si porta in classifica a 31 punti. Tale affermazione è di assoluta importanza per i biancoverdi per la rincorsa ai playoff.

AFRO NAPOLI UNITED-AFRAGOLESE 1944: 2-1

AFRO NAPOLI UNITED: Santangelo, Gargiulo, Velotti, De Fenza, Gentile, Olivieri, De Giorgi, Marigliano, Redjehimi (25’st Suleman), Duarte, Sogno. All. Ambrosino.

AFRAGOLESE 1944: Pezzella, Ceparano, Vilardi, Vitiello, Follera, Palumbo, Panico (30’st Santonicola), Marzullo, Pisani, Mansour (19’st Improta), Di Finizio. All. Masecchia.

ARBITRO: Rapuano di Benevento.

RETI: 1’st Sogno, 6’pt aut., 24’st De Giorgi.

NOTE: ammoniti De Fenza, Olivieri, Gentile, Marigliano, Di Finizio, Panico, Vitiello, Santonicola.

Alessio Bocchetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA